Blog

HomeNotizieA Maratea la sfida di Heroes Prize Competition

A Maratea la sfida di Heroes Prize Competition

Maratea ospiterà la seconda edizione di Heroes Prize Competition. Dal 21 al 23 settembre la cittadina che affaccia sulla costa tirrenica della Basilicata sarà il cuore del più importante festival euromediterraneo dedicato a imprese e innovazione.

Che cos’è Heroes Prize Competition

Se hai un’idea di business e non sai come svilupparla questo evento potrebbe essere un’occasione importante. Heroes Prize è infatti una competizione di idee promossa da Heroes, il festival del futuro e dell’innovazione aperto a startup, persone fisiche, imprese o team informali. La gara è rivolta anche a soggetti già coinvolti in contest o Business Speed Date, basta che siano portatori di soluzioni innovative. L’evento è il più grande nel bacino del Mediterraneo per quanto riguarda i temi dell’innovazione; l’obiettivo è la costruzione di nuove strategie di benessere condiviso, di occupazione, competitività e provare a dare risposte collettive alle attuali sfide economiche e tecnologiche.

creatività heroes prize competition

Big Data, cybersecurity, AI, biotech, industria 4.0, ma anche cultura, territorio e persone: sono i temi di cui si discuterà in questa seconda edizione di Heroes Prize Competition. Maratea si propone come un laboratorio ideale di sperimentazione di nuovi equilibri: tra natura e tecnica, progettazione e visione, tradizione e innovazione. Saranno tre giornate piene, ricche di eventi, workshop, escursioni in compagnia di speaker internazionali, business angels, esperti, investitori, creativi.

Come candidarsi

C’è tempo fino al 31 luglio per iscriversi alla competizione. Un comitato scientifico si pronuncerà poi sulle migliori 40 idee pervenute e sceglierà i progetti che si confronteranno, alla presenza di investitori italiani e internazionali. Ci sarà spazio anche per i vincitori dei contest locali realizzati in ambito universitario o territoriale, ma di questi solo 5 arriveranno alla fase finale. Il premio per la startup vincitrice saranno 20mila euro in beni e servizi. I criteri per la selezione dei progetti sono quattro: innovatività, impatto economico, impatto sociale ed efficacia comunicativa. La startup vincitrice dell’edizione 2016 per esempio si chiamava dbGLOVE e aveva realizzato un guanto per aiutare le persone sordo-cieche a interagire con il computer o con lo smartphone semplicemente muovendo la mano.

heroes prize competition maratea

«Il nostro obiettivo – ha dichiarato Michele Franzese, co-founder dell’evento – è valorizzare le iniziative con impatto più forte, ma non solo. Vogliamo mobilitare le comunità intorno alla possibilità di fare impresa, innovazione, startup e autoimpiego. Siamo convinti che non se ne sia ancora parlato abbastanza. Esiste un grande fermento intorno a questo mondo. Ecco che, chi ha un’idea nel cassetto può accogliere oggi la sfida di tirarla fuori». Creare una sorta di eco-sistema dedicato all’innovazione e innescare processi di cambiamento, grazie a uno spirito di dialogo e “contaminazione”.

«I 3 motivi per cui non si può perdere Heroes Prize Competition sono: formazione, networking e ispirazione – ha detto l’altra co-founder dell’evento, Valentina Cillo -. E poi Maratea, con i suoi scogli e la sua atmosfera, saprà regalare anche preziosi momenti di relax».

 

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet