Blog

Home/Notizie/Oval Money e Satispay si impegnano per lo sviluppo

Oval Money e Satispay si impegnano per lo sviluppo

Le startup fintech vanno alla grande: nuovi metodi di pagamento, più sicuri sistemi di risparmio, soluzioni pratiche e di valore per chi ha un occhio attento al proprio portafogli.

Una delle startup del settore più in vista del momento è sicuramente Satispay, una app gratuita che, installata su iOS, Android o Windows Phone, permette di pagare comodamente tramite il proprio smartphone senza costi aggiuntivi.

Ebbene, proprio Satispay ha risposto alla chiamata alla solidarietà di Oval Money, altra startup fintech, che grazie ad un’app aiuta a tenere il controllo delle spese, risparmiare e accumulare denaro.

Il progetto a favore di Action Aid

Proprio grazie a Oval Money e Action Aid i clienti delle due giovanissime realtà dall’11 al 31 dicembre potranno fare una donazione ad Action Aid per contribuire al progetto “Una scuola per tutti” per la costruzione, l’ampliamento e la messa in sicurezza delle scuole in diversi villaggi del Myanmar.

Per spingere i suoi utenti a fare una buona azione proprio nel periodo natalizio, Oval Money li inviterà a destinare almeno una settimana di importi accumulati nel salvadanaio digitale mentre Satispay consentirà di fare donazioni online in modo facile e sicuro alle oltre 220mila persone che utilizzano abitualmente l’app.

Sofia Maroudia, Chief of operation di Action Aid Italia si è detta “molto contenta che Oval Money e Satispay abbiano deciso di dare il loro importante contributo in questa grande sfida” affermando che “per ActionAid garantire il diritto all’istruzione in tutto il mondo è fondamentale perché le scuole sono i luoghi in cui crescono e si formano i cittadini di domani”.

E anche le due startup sono felici di esserci impegnate in questa impresa che le vede al fianco di una buona causa: “i nostri clienti da tempo ci hanno chiesto una soluzione che gli permettesse in modo semplice di devolvere un po’ dei loro risparmi accumulati nel salvadanaio digitale a dei progetti sociali – ha dichiarato in un’intervista Benedetta Arese Lucini, Co-founder di Oval money che ha anche espresso la volontà di proseguire su questa strada: “questo per noi è solo l’inizio di un sistema che permetterà agli utenti di avere una scelta quanto più vasta possibile di come investire e devolvere i propri risparmi con un semplice click”.

Satispay, la digitalizzazione del denaro al servizio del no profit

Alberto Dalmasso, CEO e Founder di Satispay, invece, afferma che “sin dall’inizio Satispay ha voluto mettere i vantaggi che è riuscita a creare al servizio del no profit avendo ben chiari i benefici che la digitalizzazione del denaro avrebbe potuto generare anche nel terzo settore”.

Dunque le startup fintech sono pronte a rivoluzionare il nostro rapporto col denaro non solo per quanto riguarda risparmi e pagamenti, ma anche nell’ambito delle donazioni a favore di progetti di sviluppo e inclusione sociale.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet