Blog

Home/Notizie/A caccia di competenze digitali? Ci pensa il cubo di Besourcer

A caccia di competenze digitali? Ci pensa il cubo di Besourcer

Secondo un recente studio de Il Sole 24 Ore, i ragazzi italiani laureati sono pochi e molto spesso faticano a trovare lavoro perché formati secondo percorsi “non spendibili”. Tanti non sono adeguatamente preparati, specie quando si parla di competenze digitali, mentre una percentuale rilevante di giovani (67%) sbaglia a priori la scelta del corso universitario.

Il percorso di orientamento che precede l’iscrizione all’Università, perciò, diventa di fondamentale importanza per riuscire a indirizzare la propria carriera in maniera adeguata agli interessi ed ai talenti che si possiedono.

Ma non basta. La scarsa o inadeguata preparazione dei giovani laureati è un fenomeno che si ripercuote anche sulle aziende europee, che ormai da cinque anni a questa parte faticano non poco a trovare professionisti che possiedano le competenze digitali e tecniche richieste.

Se si pensa, invece, che dall’altra parte dell’oceano le grandi aziende tech creano ogni giorno hub di formazione per i propri dipendenti e hanno dato vita all’industria del cosiddetto nomadismo digitale, nato dal fenomeno del remote work, ben si comprende come i lavoratori del futuro debbano avere una visione a 360 gradi sulle opportunità formative e lavorative.

È il compito di cui si è fatta carico Besourcer, una piattaforma online – nata da pochi mesi – che ha l’obiettivo di offrire uno spazio in cui ricercare nuove opportunità ed esperienze nel mondo del lavoro, della formazione e dei viaggi esperienziali. Il tutto in un’ottica dedicata in maniera specifica alle competenze digitali.

Il cubo delle competenze digitali

Besourcer opera su sei fronti, rappresentati dalle sei facce di un cubo, ciascuno dei quali contribuisce a soddisfare un aspetto specifico, ma complementare al resto.

Anzitutto, un’Academy in cui vengono proposti i migliori corsi di formazione e-learning, a prezzi scontati o addirittura gratuiti, oltre ad un team di consulenti che orientano gli studenti nella scelta del percorso formativo più adatto.

Accanto a questi, Besourcer mette a disposizione cinque webinar al mese, gratuiti e in diretta sulla pagina facebook, durante i quali si potranno avere informazioni specifiche da parte di ospiti speciali nel settore recruiting e si avrà l’opportunità di conoscere ogni settimana – attraverso delle interviste – tre aziende europee, a caccia di competenze digitali specifiche, che permetteranno ad ogni membro di ricevere offerte di lavoro.

Una faccia del cubo è poi dedicata ai racconti di viaggiatori e nomadi digitali. È possibile leggere le loro storie o anche contattarli per avere maggiori informazioni sulle possibilità offerte dal diventare “nomadi”. Ma anche pubblicare la propria esperienza di viaggio.

Oltre alla formazione e all’orientamento al lavoro, poi, su Besourcer si possono trovare i migliori tool di ricerca e digital marketing per il proprio business. Ogni giorno vengono testati, condivisi e promossi nuovi tool e software, permettendo di risparmiare tempo e risorse. Vengono così segnalati strumenti che possono effettivamente soddisfare, in maniera completa, le necessità soggettive.

Infine, l’ultima faccia del cubo presenta un team di professionisti nel settore digitale che, in diverse parti del mondo, lavora da remoto per supportare chiunque abbia necessità di implementare un progetto, strutturare la propria carriera o definire una strategia per la ricerca di lavoro.

Scritto da

The author didnt add any Information to his profile yet